SILVANO DOTTOR ROSA 
Per info e appuntamenti:  +39 011 9113551 
 +39 0125  251123

Lo studio

studio OTORINO CHIVASSO: caratteristiche

  •  Lo studio, sito al primo piano, è facilmente accessibile anche mediante l’utilizzo dell’ascensore
  • Le visite avvengono previa prenotazione telefonica, nel massimo rispetto delle tempistiche concordate
  • Le visite avvengono utilizzando materiale monouso e/o pluriuso sottoposto a trattamento di disinfezione o sterilizzazione chimica
  • Viene dedicata particolare attenzione ai bambini per evitare l’insorgere della “iatrofobia”, cioè il timore del dottore, del suo camice e dei suoi attrezzi da lavoro 
  •  Viene rilasciata una documentazione scritta della visita e/o esame specialistico realizzato con indicazione dettagliata della terapia da assumere - onde evitare errori di assunzione - e degli eventuali approfondimenti diagnostici utili 
  • Viene garantita una disponibilità telefonica continua per eventuali ulteriori chiarimenti/specifiche, nuove necessità



a

Solo se tutti collaboriamo 
la nostra salute potrà giovarne 
poiché ognuno di noi
anche se inconsapevolmente 
contribuisce alla qualità delle cure.

Tratto da “E’ la mia salute e io ci sono: 10 suggerimenti per il cittadino che entra in contatto con le strutture sanitarie”. 

Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali

Cosa è necessario sapere e fare prima di sottoporsi alla visita specialistica

Per ottimizzare la fase diagnostica e la personalizzazione della fase terapeutica risulta utile 

1) portare con sé la documentazione relativa a: 
      esami ematochimici (del sangue) o radiografici effettuati negli ultimi 6 mesi 
      consulenze specialistiche realizzate negli ultimi 6 mesi

2) segnalare le medicine che eventualmente assume a domicilio compresi i prodotti omeopatici ed integratori

3) riferire eventuali allergie/intolleranze a farmaci, alimenti, metalli, lattice, polveri, animali, tessuti

4) osservare le indicazioni fornite all’atto della prenotazione relativamente alla preparazione per esami (astensione da cibi e bevande              nelle 4 ore antecedenti gli accertamenti endoscopici; sospensione dei farmaci antivertiginosi nei 3 giorni antecedenti l’esecuzione    a        degli accertamenti audiologici vestibolari) 

L'otorino informa: suggerimenti utili alla prima gestione di problematiche otorinolaringoiatriche in attesa di visita specialistica

Epistassi 

L’epistassi è la perdita di sangue dal naso che si manifesta in seguito alla rottura di uno o più vasi sanguigni presenti sulla mucosa del setto nasale e dei turbinati. Le cause possono essere molteplici (ipertensione, disturbi cardiovascolari o della coagulazione, lesioni traumatiche) e talvolta anche banali (eccessiva esposizione al sole; soffiare il naso troppo vigorosamente; un raffreddore).
In caso di epistassi nell’immediato le consiglio di:

• tenere la testa piegata in avanti
• comprimere le narici con due dita, dal basso verso l’alto per 5 minuti
• introdurre nella narice interessata, se persiste il sanguinamento, dei tamponi di garza imbevuti con sostanza antiemorragica o acqua aaossigenata

Faringolaringite

La faringolaringite è un’infiammazione acuta o cronica della faringe e del laringe, comunemente causata da infezioni virali, batteriche, micotiche o di origine allergica. L’irritazione del faringo-laringe, può anche essere causata dall’assunzione di alcool o di fumo. I sintomi più comui sono irritazione della gola, presenza di catarro, deglutizione dolorosa, alterazione della voce, febbre, ingrossamento delle ghiandole del collo. 
Alcuni semplici consigli in attesa del consulto:

• sciogliere in bocca pastiglie balsamiche o al miele per ridurre la secchezza della gola
• bere tisane emollienti
• fare dei gargarismi con un colluttorio o semplicemente con una soluzione di sale da cucina in acqua tiepida
• mantenere umidificato l’ambiente
• bere abbondantemente


Otite esterna

E’ una patologia caratterizzata dall’infiammazione del condotto uditivo esterno solitamente causata da un’infezione batterica o da un fungo. L’otite esterna si manifesta soprattutto in estate a causa di bagni in acque non perfettamente pulite, è pure favorita da frequenti pulizie dell’orecchio e da una preesistente dermatite eczematosa.
Consiglio:

• applicare, in presenza di dolore, una borsa di acqua calda o un panno caldo sopra il padiglione auricolare
• dormire mantenendo sollevata la testa
• tenere l’orecchio ben asciutto
• evitare l’utilizzo di cotton fioc o tappi in plastica



Otite media

L’otite media acuta è un’infezione dell’orecchio medio molto frequente nei bambini causata da batteri, virus o funghi. Il sintomo principale è il dolore all’orecchio accompagnato da febbre e talvolta calo dell’udito. L’otite media acuta se non ben curata può portare all’insorgenza dell’otite media secretoria, caratterizzata da un accumulo di muco liquido nell’orecchio medio o dell’otite media cronica che è una perforazione della membrana timpanica con fuoriuscita di liquidi e componenti siero ematiche dal condotto uditivo.
Le consiglio di:

• evitare l’utilizzo di cotton fioc o tappi in plastica
• tenere l’orecchio ben asciutto
• applicare, in presenza di dolore, una borsa di acqua calda o un panno caldo sopra il padiglione auricolare

Chiama per una consulenza otorinolaringoiatrica personalizzata:
+39 011 9113551 +39 0125 251123 

Share by: